Tag: Disarmo

Quale via alla pace in Ucraina?

Il Presidente del MIR  propone la nonviolenza attiva, come terza via alla pace tra la passività e la guerra al nemico: con le trattative, la resistenza nonviolenta, la disobbedienza civile e il boicottaggio, le sanzioni e la solidarietà internazionale con la lotta nonviolenta degli ucraini, fino alla caduta del regime di Putin isolato da tutti …

Di più

NATO-Russia-Ucraina: la guerra non è mai la soluzione

Presidio sabato 26 febbraio 2022 a partire dalle ore 11:00 Piazza Castello, fronte Prefettura – Torino In queste ore in cui il ricorso alle armi e il rifiuto di ogni spazio di trattava sembra prevalere con grandi sofferenze per tutti ma in particolar modo del popolo che abita l’Ucraina, il coordinamento AGiTe ritiene indispensabile che salga la voce della maggioranza delle …

Di più

Il MIR condanna la guerra e indica la via della nonviolenza

“MIR Italy condemns war in Ukraine and points the way of nonviolence”, read here the English version. Il MIR (Movimento Internazionale della Riconciliazione), con tutte le persone che amano la pace, soffre in questo triste giorno di aggressione della Ucraina da parte delle armate russe. Esprime la condanna della guerra che ritorna in Europa per …

Di più

NO alla guerra!

Le organizzazioni: ANPI, Associazione Ecoredia, Associazione Mare Aperto, Associazione Rosse Torri, Azione Cattolica,  Centro Aiuto Vita MPV Ivrea, Centro Documentazione Pace, Centro Gandhi, CGIL-CISL-UIL del Canavese, Circolo PRC-SE di Ivrea, Circolo PD e Democratiche PD di Ivrea/Cascinette,  Emergency, Economia Disarmata del Movimento dei Focolari, Fraternità CISV Albiano, Good Samaritan, Il sogno di Tsige, Legambiente Dora Baltea,  Libera Ivrea, Mir …

Di più

Dichiarazione del Movimento Pacifista Ucraino sulla crisi in corso

Il Movimento Pacifista in Ucraina ha rilasciato ieri, 1 febbraio 2022, una dichiarazione pubblica riguardo alla crisi attuale. Questo Movimento fa parte dell’Ufficio Europeo per l’Obiezione di Coscienza (EBCO), di cui l’IFOR è partner sostenitore. Dichiarazione del Movimento Pacifista Ucraino Le persone del nostro Paese e dell’intero pianeta sono in pericolo mortale a causa dello scontro nucleare tra …

Di più

Appello per una “neutralità attiva per scongiurare la guerra alle porte dell’Europa”

Read here “MIR Italy appeal to peace in Ukraine” Tutti siamo addolorati ed estremamente preoccupati di fronte alla minaccia della guerra tra Russia e Ucraina, una guerra che coinvolgerebbe la Nato. Ogni guerra è sempre da condannare, è “un’avventura senza ritorno, spirale di lutti e violenza”; tanto più terrorizza e indigna il rischio di una guerra …

Di più

22 gennaio 2022: da un anno le armi nucleari sono illegali, oltre che immorali!

Il 22 gennaio 2022 si celebra il primo anniversario dell’entrata in vigore del Trattato ONU per la messa al bando delle armi nucleari MIR Italy on Jan 22nd 2022, read more! Nella città di Ivrea la sede locale del MIR e 25 organizzazioni hanno organizzato un presidio in piazza alle ore 12, alle 13 suoneranno …

Di più

All’Illustrissimo Presidente della Repubblica italiana

Ill.mo Signor Presidente, alla scadenza del suo mandato di Presidente, nel ringraziarla per quanto ha fatto per tenere unita la nazione nella fedeltà alla Costituzione, le scrivo per chiederle di fare un significativo gesto a favore della pace. Di quella pace invocata da Papa Francesco, da lei giustamente stimato, che richiede un «impegno collettivo concreto a favore …

Di più

Messaggio di Natale del Presidente del MIR

Carissim*,  un messaggio di speranza arriva anche quest’anno da quel piccolo bambino adagiato in una mangiatoia. Abbiamo bisogno di speranza, di forza e di amore. La situazione generale è problematica e carica di tensioni. Lo dice anche Papa Francesco nel suo messaggio per la Giornata della Pace del 1 gennaio 2022: “si amplifica l’assordante rumore di guerre …

Di più

I Governi si impegnino nella COP26 a tagli significativi delle emissioni inquinanti militari

I leaders mondiali al G20 a Roma hanno parlato di cambiamenti climatici e di contributi allo sviluppo sostenibile e ai paesi poveri, senza però fare alcun accenno alle spese militari. Alla COP26 di Glasgow riparleranno di riduzione delle emissioni di gas serra e per questo si fanno appelli, ma quanto viene considerato l’impatto ambientale del …

Di più